San Giovanni Paolo II

Karol Józef Wojtyła nacque l’8 Maggio 1920 a Wadowice, un passe vicino a Cracovia, come secondo figlio di Emilia e Karol Wojtyła. Nel 1929 morì la madre di Karol, e tre anni dopo, nel 1932, all’eta’ di 26 anni, morì  di scarlattina suo fratello Edmund.

Fin dai primi anni Karol era giudicato un ragazzo capace e sportivo. Dopo aver finito il ginnasio cominciò a studiare la letteratura polacca alla Facolta’ di Filosofia dell’Universita’ di Cracovia; un anno dopo  scoppiò  la Secondo Guerra Mondiale e la Polonia dovette subire l’occupazione tedesca.

La spiritualità di Karol fu molto influenzata dall’incontro con Jan Tyranowski, che gestiva un circolo di studi religiosi; in quell’occasione Wojtyła conobbe gli scritti di san Giovanni della Croce. Nel 1941 morì il padre di Wojtyła, e Karol cominciò a lavorare come operaio alle cave di minerali delle aziende chimiche Solvay. Andando al lavoro egli passava per la cappella delle suore di Maria Madre della Misericordia a Łagiewniki, accanto al cimitero dove nel 1938 era stata sepolta la futura Santa Suor Faustina Kowalska.

Nel 1942 Wojtyła entrò  al Seminario segreto del Metropolita a Cracovia e cominciò gli studi  clandestini alla Facolta’ di Teologia dell’Universita di Cracovia.

Dopo la guerra,– il 1 Novembre 1946 Karol  ricevette l’ordinazione sacerdotale dalle mani del cardinale Adam Sapieha e il giorno dopo celebrò la sua prima Messa nella cripta di s. Leonardo al castello reale di Wawel. Dopo due anni di studi a Roma fu designato nella sua prima parrocchia al vilaggio di Niegowic e un anno dopo a quella di s. Floriano a Cracovia, dove organizzò un coro gregoriano. Ai suoi allievi organizzava gite in montagna e traversate di fiumi e torrenti in kayak. Nel fratempo ha ottenne il titolo di dottore in teologia.

Nel 1956 Wojtyła diventò titolare della cattedra di Etica del’Universita’ Cattolica a Lublino; poi nel 1958 fu nominato vescovo ausiliario di Cracovia e, come motto del suo servizio pastorale scelse le parole  latine “Totus tuus” che erano rivolte alla Madre di Cristo.

Cinque anni dopo fu designato arcivescovo metropolita di Cracovia, e partecipò attivamente al Concilio Ecumenico Vaticano II. Nel 1965 iniziò il processo di beatificazione di suor Faustyna Kowalska e il 29 Giugno 1967 ricevette dalle mani del papa Paolo VI la berretta rossa da  Cardinale; accanto a Lui stava il Primate di Polonia, cardinale Stefan Wyszyński,  figura piu’ importante e rappresentativa dell’Episcopato polacco

Il 16 Ottobre 1978, in settima votazione, il metropolita di Cracovia Cardinale Karol Wojtyła fu  eletto papa dal Conclave prendendo il  nome di Giovanni Paolo II. Egli  diventò così il primo papa Polacco e anche, dopo 455  anni, il primo vescovo di Roma non Italiano.

Il 22 Ottobre in Piazza s. Pietro ebbe luogo l’inaugurazione solenne del pontificato. In questa data, ora, la Chiesa In tutto il mondo ricorda s. Giovanni Paolo II. Per i Polacchi, in un paese governato dai comunisti, questa Messa d’inaugurazione e’stata la prima mandata in onda dai tempi precedenti la seconda guerra mondiale.

Il 13 Maggio 1981, durante l’udienza generale in Piazza s. Pietro a Roma il Papa fu stato ferito dal attentatore Turco Ali Agca. La sua salvezza, come lui stesso sottolineava, fu  dovuta alla Madonna di Fatima della quale in quel giorno si festeggiava l’anniversario delle sue apparizioni.

Dopo l’attentato il Papa non si e’ mai completamente ripreso; dall’ inizio degli anni 90  cominciò a svilupparsi in lui il morbo di  Parkinson, e un peggioramento improvviso della Sua salute cominciò il 1 febbraio 2005. Il 2 aprile 2005 alle ore 7.30 ha cominciò a perdere conoscenza, e, alle ore 21.37 il suo Medico personale constatò il Suo decesso. Giovanni Paolo II tornò così alla casa del Padre dopo l’Appello di Jasna Góra, il primo sabato del mese, vigilia della Festa della Divina Misericordia – una Festa che Lui stesso aveva costituito.

Il 14 gennaio 2011 papa Benedetto XVI firmò il decreto di attestazione del miracolo a Lui attribuibile fissando al primo maggio 2011 la data per la beatificazione di Giovanni Paolo II. Giovanni Paolo II è stato canonizzato da Papa Francesco il 27 aprile 2014,  domenica della Divina Misericordia,.

Il pontificato di Giovanni Paolo II è durato più di 26 anni ed è  il secondo nella storia della Chiesa per quanto riguarda la durata. Durante i suoi pellegrinaggi Giovanni Paolo II ha percorso piu’ di 1 millione e seicentomila chilometri. Ha realizzato 102 pellegrinaggi all’estero visitando 135 paesi e oltre 142 viaggi in Italia, pronunciando 898 discorsi. Ha nominato 232 cardinali, proclamato 1318 beati e 478 santi. Ha scritto 14 encicliche, 14 esortazioni, 11 costituzioni e 43 lettere apostoliche.

Si è incontrato volentieri con i giovani dedicando loro molta attenzione. Per l’incontro a Roma del anno 1985, che era stato proclamato dall’ ONU Anno Internazionale della Gioventu’, scrisse una lettera apostolica riguardo al ruolo della giovinezza come periodo  di formazione particolare nella via della vita.  Il 20 dicembre dello stesso anno ha iniziato la tradizione delle Giornate Mondiali della Gioventu’. Da quel giorno in poi ogni anno preparava un messaggio ai giovani, tema di un incontro internazionale giovanile organizzato in varie parti del mondo (per esempio nel 1991 in Polonia, a Częstochowa).

Un valore storico inestimabile  avranno per sempre le parole che Egli, davanti a una folla enorme, pronunciò il 2 giugno 1989 a Varsavia durante Suo il primo pellegrinaggio  in Polonia, rivolgendosi a Dio:

“Io Ti invoco;  io, figlio della terra Polacca; io, Giovanni Paolo secondo, Papa ti invoco dalle profondità di questo Millennio, ti invoco nella vigilia della Santa Pentecoste; ti invoco insieme a Voi tutti:  “Che discenda il Tuo Spirito!  Che discenda il Tuo Spirito e rinnovi la faccia della terra. Di questa terra!”

Da quel giorno la Polonia, e forse non solo la Polonia, non sono più state le stesse.

Luoghi in Polonia legati a s. Giovanni Paolo II:

- Wadowice: Museo – Casa di Giovanni PaoloII (http://www.domjp2.pl/);

-Santuario a Kalwaria Zebrzydowska: luogo di pellegrinaggi numerowi di Wojtyła (http://www.kalwaria.eu/);

- Niegowić – la prima parrocchia di Karol Wojtyła: (http://parafia.niegowic.pl/)

- Cracovia:  parrochia di s. Floriano (http://www.swflorian.net/);    Santuario di s. Giovanni Paolo II (http://www.sanktuariumjp2.pl/);